ATTENZIONE!

VISTA LA CONCOMITANZA CON LA FINALE DEI CAMPIONATI EUROPEI, LA SERATA FINALE DEL FESTIVAL SARÀ POSTICIPATA DALL’11 A MERCOLEDÌ 14 LUGLIO, CON GLI STESSI ORARI E IL MEDESIMO PROGRAMMA

PROGRAMMA FESTIVAL 2021

Venerdì 9 Luglio ore 19:00

MATCH LETTERARIO DI LETTERATURA PER RAGAZZI
ANDREA MICALONE vs ELENA FANTI
Arbitro: Teresa Cilli (Docente)
(in collaborazione con l.c. Delfico – Montesilvano)

Andrea Micalone: è nato ad Atri nel 1990, ha pubblicato racconti e romanzi per adulti e ragazzi. Collabora con siti e blog letterari ed è un insegnante di scrittura creativa. I suoi libri per ragazzi sono molto conosciuti e pubblicati dai maggiori editori. L’ultimo è “Atlantis” (ed. Piemme – Il battello a vapore). Il suo libro di fantascienza “Hodoeporicon” è stato finalista del premio “Urania” della Mondadori per l’anno 2012-13.

Elena Fanti: è nata a Pescara nel 1993, dove ha frequentato il liceo classico “Gabriele D’Annunzio”. Ha iniziato a scrivere a sette anni e ha esordito nel 2018 con il romanzo Mi permetta di offrirle un caffè (Le Mezzelane Casa Editrice), a cui sono seguiti i libri per bambini Margherita Hack: la figlia delle stelle e All’Opera, factotum! Il Barbiere di Siviglia (Armando Curcio Editore). A giugno 2021 è uscito Nenia, primo volume di una dilogia young adult (Le Mezzelane Casa Editrice).


· ore 20:15

GIORGIA LANZILLI “SEMPRE NASCE UN FIORE” (Ed.Mondadori) Intervista: Alessandra Portinari (Giornalista)

Giorgia Lanzilli: è nata a Torino e vive vicino a Pescara con il marito e i due figli. Il suo primo romanzo, “Leggimi tra vent’anni” (Mondadori, 2017), ispirato all’omonima e seguitissima pagina Facebook, è stato un grande successo. “Sempre nasce un fiore” è il suo secondo romanzo.

Agata e Nicole sono amiche inseparabili, pur se molto diverse. Nel borgo abruzzese di Atri, le loro vite sembrano realizzarsi serenamente, ma all’improvviso, dopo un incidente apparentemente banale, quella di Agata minaccia di andare in frantumi. Eppure, proprio quando tutto appare perduto, la forza dei legami che contano riesce sempre a stupirci, a rimetterci in piedi.


· ore 21:30

MARCO PATRICELLI “IL PARTIGIANO AMERICANO” (Ed.Ianieri) Intervista: Marco Forconi (Libraio e Consigliere comunale)

Marco Patricelli: è nato a Pescara nel 1963 ed è uno storico italiano, esperto dell’Europa del Novecento e della Seconda guerra mondiale. Docente universitario, collabora con giornali e riviste. Ha pubblicato numerosi saggi storici, spesso proponendo letture originali di avvenimenti del recente passato. Trai suoi libri precedenti: “Liberate il Duce” (Mondadori 2000), Il volontario ( Laterza 2010), “Settembre 1943. I giorni della vergogna” (Laterza 2010), “Il nemico in casa” (Laterza 2016).

Renato Berardinucci è un giovane italoamericano. Le vicende della Seconda Guerra Mondiale gli aprono gli occhi e lo spingono a venire in Italia, creare una banda partigiana. Morirà, sotto gli occhi della madre, cercando di salvare i compagni dal plotone di esecuzione tedesco. Anni dopo il padre tornerà nel suo paese natale, in cerca di un’impossibile vendetta. Una storia vera.

Intrattenimento musicale della serata: Pino Ruggeri Swing Trio


Sabato 10 Luglio ore 19:00

MAURIZIO PONTICELLO “LA VERA STORIA DI MARTIA BASILE” (Ed. Mondadori) Intervista: Luciano Troiano (Giornalista)

Maurizio Ponticello, napoletano, giornalista e scrittore, è stato corrispondente di testate radiofoniche e televisive, redattore di vari quotidiani e cronista de “Il Mattino”. È autore di diversi libri, tra i quali, per la Newton Compton, “Misteri, segreti e storie insolite di Napoli” (con Agnese Palumbo, 2012) e “Napoli velata e sconosciuta” (2018). Ha avuto vari riconoscimenti tra cui il premio Domenico Rea. È presidente della storica associazione di giallisti Napolinoir.

Nella Napoli “spagnola” tra Cinquecento e Seicento, Martia Basile, sposa bambina abusata ed umiliata, prende coscienza di sé, si unisce ad un gruppo di donne che pratica sortilegi e l’aiuta a risollevarsi. Ma suo marito verrà ucciso e lei accusata del delitto e di stregoneria. Martia è uno dei simboli della condizione femminile della sua epoca, eppure è di un’attualità sconvolgente. Una storia vera.


· ore 20:15

MARIA ROSARIA SELO “L’ALBERO DI MANDARINI” (Ed. Rizzoli)
Intervista: Fabiola Ortolano (Docente)

Maria Rosaria Selo, nata a Napoli, è scrittrice e sceneggiatrice di cortometraggi e documentari. Ha pubblicato: “iosonodolore”” (Kairòs 2013), La logica del gambero” (CentoAutori 2015), “Le due lune” e la raccolta contro il femminicidio “Non una di più” (Guida Editori). Con la raccolta di racconti “La donna immaginaria” ha vinto il premio Anna Maria Ortese.

Maria Imparato cresce a Napoli, in una casa piccola e affollata, con un albero di mandarini proprio al centro del cortile. Sposerà, subito dopo la guerra, Tonino Balestrieri, un ragazzo dei quartieri alti, ma la miseria e i pregiudizi continueranno a perseguitarla, perfino in Brasile, dove si trasferiranno. Sarà il suo passato a darle la forza di ribellarsi. Una storia che attraversa il Novecento, da Napoli a Rio, raccontandoci una vita eccezionale, fatta di sogni, fatica, passione.


· ore 21:30

LUIGI LEONARDI “LA PAURA NON PERDONA” (Ed.Marsilio) Intervista: Camillo Chiarieri (Saggista e Divulgatore)

Luigi Leonardi (Napoli, 1974) ha gestito e fondato varie imprese nel settore dell’illuminazione. Dal 2015 al 2017 è stato testimone di giustizia dopo aver denunciato gravi reati estorsivi di matrice camorristica. Da diversi anni, vive sotto scorta. Incontra frequentemente i ragazzi delle scuole di tutta Italia, per sensibilizzarli rispetto al tema della lotta alle mafie. L’amministrazione di Montesilvano gli attribuirà un’onoreficenza per il suo coraggio ed il suo prezioso esempio.

La storia di un uomo che si rivolta per difendere la sua dignità: contro la camorra che lo minaccia, la famiglia che lo rinnega, lo stato che lo equipara ad un pentito. Quale prezzo si paga per non accettare compromessi? Luigi Leonardi racconta la sua esperienza reale, permeata di dolore e paura, ma infine riscattata da un esemplare coraggio, in questo libro intensissimo.

Intrattenimento musicale della serata: Pino Ruggeri Trio Bossa International


Domenica 11 Luglio ore 19:00

EUGENIO OCCORSIO “NON DIMENTICARE, NON ODIARE” (Ed.Baldini & Castoldi) Intervista: Giuliano Di Tanna (Giornalista)

Eugenio Occorsio: figlio del magistrato Vittorio, ucciso nel 1976 dai terroristi neri di “Ordine nuovo”, Eugenio Occorsio, nato a Roma nel 1956, giornalista professionista dal 1979, ha sempre scritto di economia: dapprima al «Sole 24 Ore», quindi come corrispondente a New York di «Italia Oggi», infine dal 1988 per la «Repubblica» e «l’Espresso». Ha scritto diversi saggi economici e insegnato alla Scuola di giornalismo della Luiss.

Il padre di Eugenio Occorsio, Vittorio, magistrato che aveva processato terroristi neri e indagato sulla strage di Piazza Fontana, fu ucciso da P. Concutelli, di Ordine Nuovo, nel 1976. Quando nel 2009 Concutelli, vecchio e malato , fu liberato, nacque questo libro: una riflessione generazionale sugli ”Anni di piombo” e su come la democrazia italiana li abbia superati senza cedimenti liberticidi, un invito a non lasciarsi sopraffare dall’odio e dalla sete di vendetta.


· ore 20:15

IMMA VITELLI “LA GUERRA DI NINA” (Ed.Longanesi) Intervista: Sara Caramanico (Autrice ed Editor)

Imma Vitelli: nata a Matera,  è una scrittrice e giornalista, a lungo inviata di guerra del magazine Vanity Fair. Ha raccontato i maggiori conflitti recenti in Paesi quali Afghanistan, Iraq, Libano, Israele, Pakistan, Somalia, Sudan, Congo, Libia, Siria. Il suo libro precedente “Tahrir” (Il Saggiatore 2012) raccontava la ribellione dei giovani egiziani contro il Presidente-monarca Hosni Mubarak. Attualmente è tornata in Italia e, oltre a scrivere, tiene corsi di scrittura creativa.

Estate 2013. In Siria infuria la guerra civile. A Beirut Nina, giovane reporter italiana, conosce Omar, fotografo di guerra siriano con un terribile segreto sulle spalle. I due si innamorano e lui la convince a seguirlo in Siria. Lì incontrerà personaggi interessanti e straordinari, scoprirà, dietro gli ideali e i proclami, un intreccio di faide ataviche e vendette personali. Un omaggio alle popolazioni martoriate della Siria, una grandissima storia d’amore.


· ore 21:30

DIEGO FUSARO “BENTORNATO GRAMSCI” (Ed. La nave di Teseo) Intervista: Marcello Nicodemo (Docente e Scrittore)

Diego Fusaro: (Torino1983), insegna storia della filosofia allo Iassp di Milano. È attento studioso della storia del marxismo e dell’idealismo tedesco e italiano, nonché interprete controcorrente del presente. Collabora con «Il Fatto quotidiano» e «Affari italiani». Tra i suoi libri più fortunati ricordiamo: “Bentornato Marx!” (Bompiani 2009), “Pensare altrimenti” (Einaudi 2017), “Il nuovo ordine erotico” (Rizzoli 2018), “Glebalizzazione” (Rizzoli 2019), “Difendere chi siamo” (Rizzoli 2020).

Egemonia e intellettuali, nazionale-popolare e cultura rivoluzionaria: questi alcuni dei concetti fondamentali elaborati da Antonio Gramsci nella sua lunga reclusione carceraria. In che misura possono aiutarci a fare luce sul caotico e contraddittorio presente, nell’epoca della globalizzazione e del trionfo del capitalismo finanziario? Questo libro prova a ripensare Gramsci, per comprendere teoricamente e risolvere praticamente le contraddizioni che infettano la nostra epoca.

Intrattenimento musicale della serata: Pino Ruggeri Trio – Successi Italiani